blank

Quando la tecnologia incontra l’utilità, quest’ultima è capace di creare qualcosa di spettacolare. E’ proprio questo il fulcro principale del progetto Bscale, ovvero un sistema intelligente basato sull’IoT che, di fatto, permette di monitorare il peso corporeo, la frequenza del battito cardiaco e altri parametri vitali mentre si dorme. Un enorme passo in avanti, quindi, verso quella che ad oggi tutti conoscono come “telemedicina”. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Bscale: il letto smart che monitora i parametri vitali

Come accennato precedentemente, quindi, il sistema si basa su molteplici sensori posti al di sotto delle gambe che supportano il letto. Questi ultimi, quindi, raccolgono costantemente dei dati che, dopo essere stati analizzati, forniscono in tempo reale un resoconto sulla qualità del sonno. A spiegarne il funzionamento è proprio Oscar Bettinazzi, attuale CEO e Co-Founder di Bscale. Ecco di seguito quanto affermato:

“Bscale è un sistema che serve per monitorare alcuni parametri vitali di base delle persone mentre sono a letto. Si compone da una parte hardware e una parte software. A livello hardware si tratta di un kit di quattro dischetti che vengono posti sotto le quattro gambe del letto e in maniera automatica e continuativa ricevono e inviano all’applicazione l’informazione di quanta forza viene scaricata a terra da ogni gamba del letto. L’applicazione è la seconda parte del sistema ed è quella che effettua le operazioni di trasformazione del dato grezzo in informazioni utili per l’utente. Un sofisticato algoritmo di calcolo analizza i dati rilevati dai piedini e li trasforma in alcuni parametri che sono poi la base delle funzionalità a disposizione dell’utente. I parametri di base sono la frequenza del battito cardiaco, la frequenza della respirazione, il baricentro della persona sul letto e il peso della persona”