conto-corrente-segnalazione-prelievo

Il Governo Italiano sta cercando da diverso tempo di contrastare tutti i cittadini che cercano di evadere il Fisco. Per lottare contro l’evasione fiscale, sono state attuate diverse soluzioni. Con il governo di Monti, ad esempio, fu approdato il Decreto Salva Italia, con il quale veniva dato al Fisco il potere di accedere a numerose informazioni dei contribuenti (come dati bancari, conto corrente, ecc), in modo da verificare eventuali evasioni.

 

Ecco come il Fisco controlla il conto corrente dei contribuenti

La lotta contro l’evasione fiscale è sempre aperta e il Fisco ha a disposizione almeno tre mezzi per controllare il conto corrente dei contribuenti e quindi per contrastare gli evasori che non dichiarano correttamente i propri redditi. Il primo mezzo utilizzato in questa lotta è la Superanagrafe. Quest’ultima consiste sostanzialmente in un database a cui può accedere il Fisco. All’interno di questo database, sono raccolti numerosi dati provenienti sia dall’Agenzia delle Entrate che dalla Guardia di Finanza. In questo modo, il Fisco riesce a notare se ci sono delle incongruenze tra quanto presente sul conto corrente dei contribuenti e quanto dichiarato da questi ultimi.

Il secondo mezzo utilizzato è l’ISEE (ovvero l’indicatore della situazione economica equivalente). Dal 1 gennaio 2020, infatti, il Fisco controlla i conti correnti di richiede questa dichiarazione. Per ottenere l’ISEE, infatti, è necessario dichiarare numerose cose, come il saldo e la giacenza media del conto corrente.

Il terzo mezzo utilizzato dal Fisco è il Risparmiometro. Quest’ultimo mezzo per contrastare l’evasione fiscale ha fatto il suo debutto inizialmente nel 2019 soltanto per i possessori di partita IVA, ma ora viene utilizzato anche per gli altri contribuenti. Questo strumento è in grado di verificare se ci sono delle differenze tra quanto dichiarato dai contribuenti e quanto è invece depositato sui conti correnti. Con questo mezzo, se il Fisco individuerà delle incongruenze o anomalie potrà agire approfonditamente per smascherare eventuali evasori fiscali.