apocalisseI circoli viziosi non hanno mai fine, altrimenti in fin dei conti non si chiamerebbero così; dopo mesi di lockdown in cui il mondo sarebbe potuto finire per davvero e per vari motivi validi, questa estate sono tornate a fare la loro apparsa le famose teorie sull’apocalisse e a mandare in confusione molti utenti.

La fine del mondo, come appurato, potrebbe arrivare ogni mese in base alle diverse news che circolano sul web eppure, nonostante tutto, nel corso degli anni se ne sono distinte due in particolare che fanno  scaldare sempre le menti dei soggetti senza però trovare una risoluzione… forse per fortuna! A cosa ci riferiamo? Senza ombra di dubbio alle profezie di Ezechiele e alle premonizioni degli antichi Maya.

Apocalisse: il mondo arriverà ad una fine secondo una di queste profezie?

Note per fare la loro apparsa specialmente nei mesi estivi, le teorie sull’apocalisse possono rivelarsi interessanti in termini di conoscenza, ma improbabili in termini di realizzazione. Già da diversi anni a questa parte, le solite due indiscrezioni si fanno pian piano strada tra i diversi social network andando a colonizzare la mente di molte persone e seminando, alle volte, paura verso una certa data che in fin dei conti non rappresenta nulla, se non una notizia alimentata da ennesime fake news.

In ogni caso un fondamento di verità può essere ritrovato in quanto l’apocalisse potrebbe non essere così tanto lontana: il riscaldamento globale, la biopirateria e la deforestazione planetaria sono tutti indizi che ci mostrano come la Terra stia richiedendo aiuto senza mai riceverlo. Se il mondo dovesse finire, ciò avverrebbe a causa dell’uomo e delle sue azioni e non per dei pesci sguazzanti nel Mar Morto.