postepayPoste Italiane ha ufficialmente confermato, nel corso della serata di ieri, 23 luglio 2020, la sottoscrizione di un nuovo accordo con TIM, per mezzo della controllata PostePay S.p.A, che permetterà di portare la fibra a privati e clienti business.

Grazie al suddetto, infatti, Poste Italiane sarà in grado di fornire servizi di fibra ottica, sfruttando le tecnologie a banda ultralarga, e riuscendo nel contempo a “coniugare la capillarità della rete degli uffici postali” e la corrispettiva “diffusione di tutta la rete di TIM sul territorio“.

 

Poste Italiane e PostePay: si consolida la telefonia fissa

La sottoscrizione giunge come naturale conseguenza ad un obiettivo ben specifico per Poste Italiane, cercare di consolidare l’offerta ed i servizi relativi alla telefonia fissa, ampliando inoltre la gamma rivolta ad un pubblico sia business che privato. Il tutto cercando comunque di ridurre al massimo il digital divide delle varie aree del nostro territorio.

Il Gruppo Poste Italiane esce sicuramente rafforzato dall’accordo, in questo modo sarà maggiormente in grado di soddisfare le esigenze e le richieste dei clienti, accentrando Poste Italiane nel naturale processo di digitalizzazione e di sviluppo economico del nostro paese.

Nuove offerte fibra si potrebbero palesare all’orizzonte, al momento sappiamo ben poco, ma non resta che attendere altro tempo per scoprire quali sono i piani di un gruppo, quello di Poste Italiane, sempre pronto ad espandere i propri confini, nel tentativo di riuscire a raggiungere il maggior numero di utenti possibili, in un momento storico di sicuro grande cambiamento per la maggior parte di noi.