super marioSuper Mario è uno dei personaggi più iconici della storia dei videogame. La sua storia inizia nel celebre cabinato arcade Donkey Kong del 1981 in cui il protagonista, che sarebbe poi diventato il nostro Mario, era ancora chiamato Jumpman. Originariamente il progetto era legato alla realizzazione di un videogame che avesse come protagonista Braccio di Ferro; la perdita della licenza per l’uso del personaggio costrinse l’azienda a cambiare i propri piani.

Fu a questo punto che Shigeru Miyamoto, padre di Super Mario, intervenne modificando l’estetica dei personaggi e trasformando Popeye nella prima bozza del nostro amato tubista. Fu solo nel 1985, con il lancio di Super Mario Bros, che si ebbe la definizione del personaggio che presto sarebbe diventato il simbolo di Nintendo.

Super Mario: il nostro amato personaggio cambia lavoro e nazionalità

 

L’ultima novità è che il mitico protagonista non è più ne un idraulico ne tantomeno italiano. Gia nel 2017, in occasione del lancio di Super Mario Osyssey, Nintendo aveva annunciato come l’italiano più famoso dei videogame avesse cambiato lavoro e non fosse più un idraulico. Ora è arrivato anche un altro stravolgimento nella storia di Mario; pare infatti che oltre a non essere più un idraulico non sia più neanche italiano.

Ad affermarlo niente meno che il padre del NES, Masayuki Uemura; in una recente intervista ha dichiarato: “Super Mario non è ambientato in Giappone ma il personaggio è giapponese, anche se il nome Mario sembra italiano, non è italiano. Sono stati bravi a creare questa situazione molto ambigua”. Le dichiarazioni di Uemura comunque non hanno convinto molti Fan che a questo punto si chiedono cosa voglia dire, nella lingua del sol levante, la più celebre frase pronunciata da Mario: “Mamma Mia!“.