condono-multa

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus ha decisamente destabilizzato molti equilibri alterando tante certezze, soprattutto per quanto riguarda il mondo fiscale. In questi mesi di lockdown tantissimi consumatori sono riusciti a lavorare da casa in smart working, ma tanti altri consumatori sono rimasti bloccati a casa andando in cassa integrazione. La situazione economica dell’Italia al momento non è delle migliori e proprio per questo motivo sono stati introdotti diversi provvedimenti per garantire un certo sollievo fiscale ai cittadini.

Il Governo in particolare sta cercando una soluzione adatta per ripartire nel migliore dei modi così da dare in modo definitivo una svolta per quanto riguarda l’economia. Ci sono diverse opzioni che il Governo sta valutando, ma senza ombra di dubbio quella più discussa riguarda il condono fiscale. Si tratta di un provvedimento che andrebbe ad annullare i debiti dei contribuenti, nei confronti dello Stato, che per svariati motivi non possono pagare quanto dovuto, come ad esempio i debitori deceduti o le aziende fallite.

Anche l’Agenzia delle Entrate sembrerebbe d’accordo a questo provvedimento perché sarebbe un buon metodo per riavvicinare Stato e contribuenti, e tutte le pratiche presenti potrebbero essere decisamente snellite.

Multe non pagate e condono fiscale: ecco quali sono gli ultimi aggiornamenti

Il condono fiscale potrebbe non arrivare in Italia così facilmente nonostante i numerosi consensi acquisiti. Il premier Conte, infatti, ha espresso la sua opinione sottolineando come questa procedura andrebbe a stendere un velo di ignoranza su come i capitali sono stati accumulati anche se potrebbero ritornare nel bel Paese. In questo modo si creerebbe soltanto un precedente.