Supermercati-spesa online

Da più di due mesi, ormai, il nostro paese è ufficialmente tornato alla normalità, nonostante nei luoghi chiusi sia ancora obbligatoria la mascherina. Ciononostante, però, la quarantena ha lasciato un segno nella vita degli Italiani che, ad oggi, continuano a preferire la spesa online piuttosto che recarsi in un luogo affollato. I supermercati online più apprezzati dagli Italiani quindi, risultano essere Esselunga, Carrefour e Amazon. Scopriamo quindi di seguito le ultime novità a riguardo.

Esselunga, Carrefour e Amazon: ecco tutti i problemi segnalati

Nonostante la spesa online sia una soluzione per migliaia di consumatori, purtroppo nelle ultime settimane sono state riscontrate molteplici criticità e bug. Scopriamo di seguito i problemi segnalati da Altroconsumo:

  • Esselunga: apprezzato per l’iniziativa della consegna gratuita dedicata agli over 65, purtroppo la piattaforma online del supermercato presenta parecchi problemi di stabilità. Secondo molti, infatti, il sito risulta essere molto lento e presenta dei problemi con il carrello; permette infatti di scegliere alcuni prodotti ma, in fase di acquisto, questi ultimi risultano essere terminati. Gli slot della coda risultano essere sempre pieni e, molto spesso, bisogna attendere 2 settimane per ricevere le provviste.
  • Carrefour: l’intero sito web risulta essere molto lento e spesso bisogna impiegare diversi minuti per selezionare un singolo prodotto. In questo caso la consegna è gratuita sia per gli over 65, sia su una spesa minima di 70 euro.
  • Amazon: da alcuni anni Amazon permette di fare la spesa online attraverso la sezione pantry. Il principale problema, però, sta nei prezzi; questi ultimi, infatti, risultano essere molto più alti rispetto alla concorrenza online. Inoltre se non si è in possesso di un account prime, i costi di consegna risultano essere elevati. Anche in questo caso capita di ritrovarsi con prodotti esauriti al checkout.