multeMolto spesso, non saldare i conti con la sicurezza stradale può essere molto pericoloso. Infatti, il pagamento non effettuato delle multe potrebbe portare dei problemi non indifferenti. Quindi, non pagarle non è mai una buona idea. Tuttavia, tramite un Decreto emanato nell’anno 2019, i guidatori italiani possono rilassarsi un po’ non risultando effettivamente dei debitori. Ciò accade grazie allo stralcio delle multe e dei bolli auto non pagati tra la decade del 2000 e del 2010 compresi nella cifra di 1.000 euro. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Multe e bollo auto addio: il Governo Conte ha voluto la “Pace Fiscale”

Tutto ciò è stato previsto per far sì che si possa portare l’Italia verso la tanto attesa “Pace Fiscale“. Questo meccanismo sembra rientrare dal 2019 nei piani del Governo Conte e contiene vari provvedimenti al suo interno. Prima di andare a vedere nel dettaglio quali sono i provvedimenti, è importante specificare che con tale meccanismo non ci sarà l’eliminazione della multa, ma della cartella esattoriale che ne deriva. Quindi, il Decreto prevede al suo interno:

  • L’introduzione della Rottamazione ter 2019. Grazie a questa il cittadino può pagare il suo debito senza tener conto ad eventuali interessi e sanzioni. In questo caso la procedura avrà durata quinquennale.
  • Stralcio delle cartelle bollo auto fino alla cifra di 1000 euro. 

Un’altra cosa importante da specificare è la seguente: per essere soggetti del condono, i cittadini non dovranno procedere con alcuna richiesta. Infatti, il condono sarà automatico e applicabile direttamente dove c’è la necessità.