boeing 747

Il trasporto aereo sta affrontando una rivoluzione interna e a seguito della pandemia da coronavirus che ha piegato diversi stati del mondo, un cambio di rotta si sta verificando prima del previsto andando ad anticipare un esito forse consolidato già da tempo. I viaggi intercontinentali su grossi velivoli non hanno più un futuro nonostante Hollywood ci abbia sempre fatto credere che aerei dal calibro del Boeing 747 fossero le alternative migliori per attraversare gli oceani in volo. Mezzi capaci di trasportare grandi numeri di passeggeri? Non risultano ormai che obsoleti.

Boeing 747: addio ai cieli per il jumbo jet, il settore degli aerei muta

In volo da mezzo secolo, il jumbo jet di Boeing ha più volte visto il suo ammodernamento sebbene l’iconica silhouette non si sia mai persa per strada. Purtroppo per questo modello di velivolo, il futuro non è promettente: già prima del Covid19 il suo destino era compromesso.
Non è fatto mistero che per i voli intercontinentali un suo avversario ossia l’Airbus A380, stesse avendo la meglio tanto da commissionare molti più ordini del jumbo jet. Ciononostante è necessario appurare che neanche per tale modello la strada si mostra prospera visto il cambio di rotta che gli spostamenti aerei stanno adottando.

I tempi dei grandi aeromobili sono giunti ad un termine: le compagnie si trovano sempre più occupate a dover affrontare i costi di gestione e proprio per questo l’utilizzo di aerei con dimensioni più ridotte si configura come la strada vincente. I Jumbo jet? Destinati ai grossi parcheggi così come durante la pandemia.