Huawei Mate 40

Nonostante il ban imposto dal governo statunitense, il produttore cinese Huawei si sta dando da fare e sta proponendo sul mercato numerosi dispositivi davvero interessanti. Gli smartphone che forse tutti stanno aspettando con ansia sono i nuovi top di gamma della serie Huawei Mate 40. A quanto pare, quest’anno ci sarà una novità per quanto riguarda il processore montato a bordo dei dispositivi venduti al di fuori della Cina.

 

Huawei Mate 40 potrebbe montare un SoC MediaTek?

Da diversi anni il colosso sudcoreano Samsung ha deciso di proporre i suoi smartphone di fascia alta in due versioni in base al mercato di destinazione. Negli Stati Uniti, infatti, l’azienda propone i suoi device top con a bordo i SoC top di gamma di casa Qualcomm, mentre per gli altri mercati monta i SoC Exynos.

Oltre a Samsung, sembra che anche l’azienda cinese Huawei abbia deciso di adottare la stessa strategia. Secondo quanto riportato nel corso delle ultime ore sul social Twitter dal leaker Teme (@RODENT950), infatti, Huawei potrebbe montare un processore diverso dai SoC HiSilicon Kirin al di fuori della Cina sui suoi nuovi device. Nello specifico, secondo il leaker il processore scelto dall’azienda potrebbe essere un SoC di casa MediaTek.

Per quanto riguarda il mercato cinese, invece, Huawei dovrebbe montare sui suoi prossimi Huawei Mate 40 il nuovo processore proprietario HiSilicon Kirin 1020 (o HiSilicon Kirin 1000). Si tratterà di un SoC molto performante e realizzato con processo produttivo a 5 nm. Staremo a vedere se Huawei farà effettivamente così e se deciderà di adottare un processore di casa MediaTek. In quel caso, possiamo immaginare che il SoC prescelto sarà il SoC MediaTek Dimensity 1000+ o eventualmente un nuovo SoC non ancora annunciato.