blank

Di ripetitori ne abbiamo visti tanti. Eppure, questo Stella Boost L4 di StellaDoradus funziona davvero molto bene, e ci permette di gestire le reti GSM, 3G e 4G in modo davvero efficace.

Installazione del ripetitore

Stella Boost L4. Quattro, come le frequenze coperte da questo ripetitore (800, 900, 1800 e 2100), che ci consente di ottenere la massima copertura anche nelle aree più critiche e meno ottimali della propria abitazione, come potrebbe essere uno scantinato. La parte ricevente di Stella Boost L4 è realizzata in materiale plastico, nonostante ciò si tratta comunque di un materiale resistente che permette a questo dispositivo di resistere alle intemperie. Ma ha delle limitazioni: quello di Stella Boost L4 è un pannello mono-direzionale che deve essere orientato verso la torre del proprio gestore telefonico.

blank

Non è questo un compito difficile, anzi. Per capire dove posizionare il ripetitore in modo che questo sia orientato verso la torre, basta infatti utilizzare l’app OpenSignal, che fornirà tutte le informazioni circa la posizione delle torri. Per ottenere la massima copertura e godere della migliore esperienza possibile, consigliamo di verificare, prima di installare il dispositivo, che in quel determinato punto il segnale del proprio operatore telefonico sia almeno di tre tacche. La confezione offre tutto ciò che occorre per montare il ripetitore, staffe comprese.

La centralina

Il sistema di StellaDoradus include anche una centralina ed un dispositivo che invia il segnale all’interno della propria abitazione. Questo riesce a coprire un’area di ben 800m². Realizzata in alluminio, la centralina si distingue dalle tecnologie alle quali siamo abituati per diversi aspetti. Anzitutto, questa dispone di un piccolo display touch che ci permette di controllare in modo semplice ed intuitivo le bande, il segnale ed altre informazioni. Possiamo, per esempio, attivare o disattivare determinate bande a seconda delle nostre esigenze.

blank

Attraverso il display della centralina, possiamo accedere al menu del dispositivo e gestire le impostazioni di Stella Boost L4, attenuare le singole frequenze (è disponibile una voce DB Table dalla quale verificare le potenze di tutte le bande), impostare un codice di sicurezza per bloccare il sistema o consultare le informazioni sul seriale e sul tipo di versione software installato. La confezione include, ovviamente, il cavo di uscita per il ripetitore, e il cavo di ingresso collegato all’antenna direzionale.

blank

La nostra prova

Effettuando uno speed-test dal nostro smartphone, abbiamo potuto verificare che in effetti questo ripetitore è riuscito in modo eccellente ad estendere il segnale della nostra rete Vodafone all’interno di un’area piuttosto critica, che è quella dello scantinato, appunto, garantendoci una velocità di download pari a 132 Mbps (19 Mbps in upload). Con Stella Boost L4 spento, non siamo neppure riusciti ad effettuare lo speed-test a causa della connessione altalenante e la mancanza del segnale.

blank

Conclusioni

Stella Boost L4 è un sistema davvero eccellente, in grado di cambiare radicalmente – in positivo – la nostra esperienza in Rete. Con questo sistema è pressoché impossibile lamentare problemi di connessione con il proprio smartphone. Ma a che prezzo? Il sistema offerto da StellaDoradus sfiora i mille euro, un prezzo piuttosto alto, ma che comunque saremmo disposti a pagare in caso di necessità estrema, se proprio con il nostro smartphone non riusciamo a navigare in Rete. Anche perché le radiazioni emanate da questo dispositivo sono di gran lunga inferiori a quelle di un ripetitore cinese da pochi soldi.

Stella Boost L4

959,90 Euro
8.3

Design

8.0/10

Prestazioni

10.0/10

Materiali

8.0/10

Prezzo

7.0/10

Pro

  • Facile installazione
  • Funzionamento intuitivo
  • Display touch

Contro

  • Posizionamento
  • Prezzo elevato
  • Dimensioni