SIm clonateUn nuovo pericolo è in fase di espansione sui maggiori siti per la compravendita on-line e questa volta la situazione sembra essere più articolata del dovuto. Grazie a delle indagini protratte nel tempo è stato possibile identificare un fenomeno alquanto preoccupante che riguarda le SIM telefoniche; stando alle ultime rilevazioni fornite in merito, infatti, in gioco non vi è solamente l’incolumità degli utenti ma bensì anche la loro identità a causa di azioni illegali effettuate in maniera ignara agli occhi degli interessati.

SIM intestate a soggetti ignari: i rischi che si corrono con questa nuova truffa

Il nuovo fenomeno appena citato consiste nella creazione di SIM telefoniche intestandole ad alcuni soggetti che non solo non hanno concesso l’autorizzazione a tale scopo, ma bensì sono del tutto ignari di ciò che sta accadendo. Rivendute, in un secondo momento, ad ulteriori soggetti di cui non si conoscono gli estremi, queste SIM telefoniche illegali potrebbero finire nelle mani di chiunque.

Il reale problema dietro questo fenomeno, poi, si manifesta dal lato legale: essendo la SIM intestata ad un altro soggetto, nel momento in cui un atto illegale verrà compiuto, nei tabulati telefonici apparirà proprio il suo nome e non il reale colpevole.

Al fine di evitare tali soprusi, per fortuna, esiste un metodo sicuro, veloce e legale per conoscere quante SIM sono intestate alla propria persona. In questo caso non basterà che compilare il modulo per “Esercizio di diritti in materia di protezione dei dati personali” presente all’interno del sito del Garante della Privacy.