blank

A poche settimane dal lancio ufficiale, New World, l’MMO di Amazon, è stato rinviato nuovamente. E questa volta la causa non sarebbe il Coronavirus, ma il gioco in sé che non avrebbe ricevuto feedback così positivi da renderlo pronto, in tutto e per tutto, al lancio globale.

New World, l’MMO di Amazon è stato rinviato al prossimo anno

A darne notizia sono gli stessi sviluppatori. Il debutto di New World era fissato al prossimo 25 agosto, ma è adesso stato rimandato al prossimo anno. Nello specifico, l’ultima versione beta di questo MMO sarà distribuita nella primavera del prossimo anno, per cui il lancio ufficiale avverrà – probabilmente – durante l’estate.

Vogliamo che i nostri giocatori si sentano completamente immersi nel gioco e sappiamo che il nostro studio è sinonimo di gameplay di qualità e duraturo di cui ci si può fidare – e ciò significa più tempo per il rilascio. Di conseguenza, cambieremo la nostra data di lancio – ed anche del nostro beta test finale – alla primavera del 2021. Non prendiamo la decisione alla leggera e abbiamo urgenza di rilasciare il ​​gioco il più rapidamente possibile nella migliore qualità, con alcune aggiunte che renderanno l’esperienza ancora migliore”.

Una scelta più che giustificabile considerando il flop di Crucible, il primo gioco free-to-play di Amazon, che non è riuscito a convincere gli utenti registrando appena poco più di un migliaio di giocatori attivi. E’ dunque fondamentale per il gruppo Amazon non deludere nuovamente i propri utenti e portare sul mercato un prodotto che sia completo, ricco di funzionalità e dal gameplay avvincente. Se ciò significa rimandare di qualche mese il lancio di New World, ben venga, a patto che il prossimo anno si possa mettere le mani su di un MMO che vale davvero tutta questa attesa.