Il mercato delle auto elettriche sta subendo una crescita anno dopo anno davvero impressionante, i veicoli elettrici infatti stanno acquisendo sempre maggiori consensi tra gli utenti per la loro grande versatilità e ovviamente per le zero emissioni ad essi legate.

Tutto ciò ha portato le varie case automobilistiche ad una vera e propria corsa verso il green, invogliandole a progettare per poi presentare un numero sempre più elevato di modelli in modo da avere un listino completo e soprattutto competitivo.

Nonostante però tutte queste grandi novità, alle auto elettriche rimane un ultimo colosso da superare che pare però insormontabile, stiamo parlando di sua maestà il diesel, il quale domina incontrastato il mercato per una serie di motivi che ora vi spiegheremo.

Un cliente preferisce ancora il Diesel

Agli di un potenziale cliente il diesel rimane la scelta d’elezione, questo poichè l’utente medio pensa si alla salute dell’ambiente, ma anche a quella del proprio portafogli, infatti i principali motivi che spingono verso il diesel sono legati ai costi di listino e di manutenzione/gestione del veicolo.

Partiamo proprio dal prezzo di listino, la tecnologia legata ai motori elettrici e nuova quindi di ultima generazione, ciò si traduce non solo in costi di acquisto più alti, ma anche in costi di manutenzione decisamente superiori, cosa che ovviamente spinge in favore del più collaudato diesel.

Come se non bastasse a tutto ciò si aggiunge anche il fattore carburante, infatti la scarsa presenza di colonnine di ricarica sul suolo nazionale, obbliga a pianificare molto finemente gli spostamenti con una vettura elettrica, un fastidio che col diesel ovviamente non si presenta.

Quanto detto sopra palesa come l’elettrico abbia tutte le carte in regola per diventare lo standard del futuro, ma deve ancora maturare e liberarsi di alcuni punti critici.