tiktok-diventare-americana-cina

La guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina non salva nessuno e ormai da diverso tempo nel mirino c’è anche TikTok. Il popolare social network cinese è stato più volte vittima di accuse per quanto riguarda la sicurezza dei dati personali degli utenti. Secondo le accuse, quest’ultimi sarebbero raccolti dal governo cinese per poi essere usati per i loro scopi.

Il problema più grande per il social in questione è che i suoi server si trovano proprio in Cina e la casa madre è ByteDance, una costola del colosso Tencent. Secondo alcuni esponenti della Casa Bianca, se TikTok lasciasse la casa madre potrebbe salvarvi da futuri, e probabili, divieti di utilizzo all’interno dei confini statunitensi.

Sostanzialmente, il consigliere economico del governo Trump avrebbe dichiarato di vedere di buon occhio un passaggio del genere. Con i server situati negli Stati Uniti piuttosto che in Cina, TikTok si scrollerebbe di dosso tutte le accuse che finora gli sono state mosse contro.

 

TikTok americana? Possibile

Attualmente la situazione è grave per il social. L’amministrazione attuale americana vorrebbe inserire ByteDance nella lista delle entità, la stessa in cui figura Huawei. Cosa comporterebbe questo? Che le compagnie americane non potrebbe più fornire supporto al social. Per esempio, Apple non potrebbe più rilasciare aggiornamenti per l’applicazione sui suoi dispositivi.

Questa decisione verrà presa entro fine a mese e potrebbe cambiare radicalmente il futuro di TikTok. Come abbiamo visto proprio nei confronti di Huawei, gli Stati Uniti hanno intenzione di proseguire con il pugno duro e senza risparmiare colpi.

FONTEGizChina.com