Le utenze che probabilmente gli italiani pagano più malvolentieri sono sicuramente Luce e Gas, i due importi infatti costituiscono le bollette più onerose che puntualmente a fine mese alleggeriscono i portafogli dei contribuenti, i quali spesso ritengono gli importi al di sopra di quanto realmente consumato.

A seguito poi del periodo di lockdown imposto dall’emergenza Coronavirus, la forzata permanenza della popolazione nelle proprie case non ha fatto altro che gonfiare gli importi da dover versare alle varie aziende che forniscono questi servizi, una grana non da poco, visto soprattutto il difficile periodo economico che stiamo attraversando a seguito del blocco per la pandemia.

Ecco alcuni consigli per ridurre gli importi

Per poter trarre un sospiro di sollievo a fine mese, occorre seguire alcuni semplici step, i quali hanno come fattore comune la semplice quanto efficace attenzione, univa vera arma in grado di influenzare i costi delle varie utenze.

Innanzitutto partiamo dalla luce, per poter abbassare i costi da dover pagare vi consigliamo di adoperare l’illuminazione solo quando davvero necessario, a maggior ragione in questo periodo estivo in cui le ore di luce sono decisamente di più rispetto a quelle di oscurità, a ciò aggiungiamo anche una menzione per il raffreddamento degli ambienti, il quale andrebbe attivato solo se davvero necessario e magari solo se presenti nell’abitazione.

Per quanto riguarda il Gas invece, vale sostanzialmente lo stesso discorso, ovvero fare attenzione e abbinare un uso ponderato, magari ad esempio utilizzando la caldaia per l’acqua calda solo quando davvero indispensabile, a maggior ragione in estate in cui l’acqua per il proprio igiene non necessita di essere esageratamente calda.