virus-tax-tassaL’allarmante notizia degli ultimi giorni verte sulla cosiddetta Virus Tax, una nuova tassa che il Governo potrebbe voler introdurre a pareggio della difficile situazione economica causata dall’insorgere del Covid. Il fondamento su cui si basa la news è di tipo aleatorio e dunque basato soltanto su una non fondata valutazione dei fatti a margine di una pandemia che ha sconvolto l’intera Nazione. La verità dei fatti arriva invece per bocca di Laura Castelli, attuale Ministro dell’Economia che ha chiarito le idee attraverso un nuovo post pubblico su Facebook. Ecco cosa è stato detto in via del tutto definitiva.

 

Nessuna Tassa dopo il Virus: possiamo ritenerci fuori pericolo

In queste ore, gira con insistenza, nelle varie chat, l’ennesima bufala. Voglio dirlo con forza, non c’è nessuna “Virus Tax”. Abbiamo chiuso un decreto con le risorse deliberate dal Parlamento, che ha autorizzato uno scostamento dei saldi di bilancio di 25 miliardi. Chiunque voglia speculare con false notizie su eventuali tasse, si metta la mano sulla coscienza. Non c’è nulla di più falso.

In un momento particolarmente delicato per il Paese, mi sento di chiedere un aiuto anche al mondo dell’informazione per isolare le fake news. Noi, maggioranza e opposizione, stiamo collaborando, più che mai, per mettere in campo tutte le misure necessarie a fronteggiare gli effetti del coronavirus, sia dal punto di vista sanitario, che da quello economico. Faremo tutto quello che serve per sostenere l’Italia e gli italiani.”

La ministra smorza quindi i toni della disinformazione comunicando ufficialmente la presa decisione di non intervenire con una nuova imposta che avrebbe senz’altro sortito un effetto deleterio sull’economia del Paese e dei singoli, che dopo la notizia hanno cercato nuovi modi per mettere al sicuro i propri risparmi. Una fake news che lascia il tempo che trova. Lo stesso è avvenuto per la cosiddetta Patrimoniale di cui abbiamo parlato al link precedente.

FONTEFacebook