Canone RaiNegli ultimi mesi, a seguito di una delle crisi economiche più grandi di sempre, si è tornati a discutere nuovamente di una delle proposte più apprezzate dagli Italiani negli ultimi anni: l’abolizione del bollo auto e del canone Rai.

Nonostante ad oggi si tratti ancora di ipotesi, diversi mesi fa Luigi Di Maio aprì un piccolo spiraglio di luce, affermando quindi di aver depositato una proposta da discutere nelle camere, relativa proprio all’abolizione di queste due imposte.

Sfortunatamente, però, l’iniziativa presa da Luigi Di Maio non ha portato ad alcun risultato e, tutt’ora, la proposta risulta essere ancora depositata, non decaduta e ne tantomeno discussa. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Canone Rai e Bollo Auto: il 2020 non sarà l’anno dell’abolizione definitiva

Come possiamo facilmente intendere, quindi, l’abolizione delle due tasse risulta essere ancora molto lontana. Il motivo principale, quindi, si basa su un problema di natura economica. Grazie al Canone Rai, infatti, il nostro paese è riuscito a recuperare ben 1.5 miliardi di euro in un solo anno. Una cifra molto importante che, viste le recenti spese dovute ai danni causati dall’emergenza Coronavirus, farebbe sicuramente comodo alle casse dello stato.

Per quanto riguarda il Bollo Auto, invece, la situazione è quasi del tutto analoga. In questo caso, però, gli introiti sono di competenza regionale e, pertanto, risulta essere difficile immaginare che le regioni rinuncino a ben 6 miliardi di euro annui. Se dovesse essere abolito, inoltre, lo stato dovrebbe compensare per intero la quota mancante. Restate connessi per scoprire le ultime novità a riguardo.