WhatsApp: privacy a rischio per tutti gli utenti? Ecco cosa succede

Il mondo del web risulta estremamente variegato, viste le tante soluzioni che vengono proposte agli utenti. Tra queste c’è anche WhatsApp, applicazione che è stata in grado di cambiare il corso degli eventi per quanto concerne la comunicazione diretta. Tutti hanno potuto bypassare gli SMS vista la crescita di questo fenomeno, il quale ha poi portato la messaggistica istantanea ai massimi livelli.

Durante gli anni la crescita di WhatsApp è stata esponenziale, e il tutto è stato possibile grazie anche ai tanti aggiornamenti. Le funzioni sono arrivate pian piano ad essere davvero numerose, oltre che ad andare a toccare livelli altissimi. Tutti se ne sono resi conto soprattutto durante il periodo di emergenza, il quale ha costretto gli utenti a stare in casa. Anche i più scettici in questo caso hanno potuto saggiare le qualità di WhatsApp, che inoltre sta facendo un ottimo lavoro anche dal punto di vista della protezione dei dati degli utenti.

 

WhatsApp, la privacy migliora sempre di più mentre il colosso decide di non fornire più i dati alle autorità di Hong Kong

Il marchio WhatsApp, che come tutti ben sanno risulta essere proprietà di Facebook, non concederà più alcun tipo di informazione in merito agli utenti all’amministrazione di Hong Kong e a tutto il suo sistema giudiziario e di polizia. Il tutto è stato deciso dopo l’entrata in vigore di una nuova legge in merito alla sicurezza imposta dal governo cinese.

Queste le parole di un portavoce del colosso:

“Crediamo che la libertà d’espressione sia un diritto umano fondamentale e sosteniamo il diritto delle persone di esprimersi senza paura”.