Tim

In questi ultimi mesi, non sono certo mancate le novità per quanto concerne le tariffe di telefonia mobile per gli utenti TIM. Nonostante una inferiore quantità di rimodulazioni unilaterali, il gestore ha previsto allo stesso tempo importanti cambiamenti per un grande numero di abbonati. Ad esempio, tutti i clienti che hanno SIM attiva senza ricaricabile dovranno ora pagare una quota fissa di 1,99 euro.

 

TIM, attenzione a quanto ricaricate e ad evitare questo costo extra

Tra i cambiamenti di questa prima parte dell’anno in casa TIM vi è anche il servizio “Sempre Connesso”. Il gestore ha attivato di default tale funzione su molte sue ricaricabili. Il meccanismo di Sempre Connesso è molto semplice: alla scadenza della promozione standard, in caso di mancato credito residuo, i clienti potranno utilizzare consumi illimitati per effettuare telefonate, inviare SMS o navigare in rete. Tutto ciò ad un piccolo costo extra di 0,90 centesimi.

Le soglie illimitate sono disponibili per 24 ore dall’avvenuta mancata ricarica. In caso di credito ancora pari a zero, queste saranno rinnovate di default per ulteriori 24 ore. Di base, quindi, attraverso il servizio Sempre Connesso possono accumulare un debito massimo di 1,80 euro per effettuare consumi e traffico su smartphone. Come plausibile, il debito verso TIM sarà poi saldato alla prima ricarica utile.

Sempre Connesso è una modalità disponibile solo per chi utilizza il metodo di pagamento tramite credito residuo. Ovviamente il servizio non si applica in caso di credito superiore allo zero al rinnovo della propria promozione o in caso di modalità di Ricarica Automatica attivata.