Sono passate quasi tre settimane da quando il nuovo operatore virtuale su rete WINDTRE, Spusu, ha debuttato sul mercato italiano. MondoMobileWeb ha avuto modo di parlare nuovamente con i vertici del nuovo operatore virtuale.

Quest’ultimo ha infatti dichiarato che ha intenzione di rimanere in Italia il più a lungo possibile, con clienti come Re e Regine. Scopriamo insieme maggiori dettagli e rivediamo insieme le offerte.

 

Spusu vuole rimanere in Italia il più a lungo possibile

Il lancio dell’operatore è avvenuto lo scorso 15 Giugno 2020, in seguito ad una conferenza di presentazione online che ha portato poi alla pubblicazione delle prime offerte sul sito dell’operatore, aprendone contestualmente la commercializzazione. Si tratta delle offerte denominate S-ole con 500 minuti, 100 SMS e 10 GB a 7.90 euro, M-are con 1000 minuti, 200 SMS e 15 GB a 9.90 euro e infine L-una con 2000 minuti, 500 SMS e 50 GB a 13.90 euro al mese, tutte caratterizzate dal meccanismo di Riserva Dati.

Spusu opera in Italia come virtuale di tipo Full MVNO e si appoggia alla rete WINDTRE fino in 4G+ con velocità fino a 300 Mbps in download e fino a 50 Mbps in upload. Il partner, CK Hutchison, è lo stesso con cui collabora da tempo in Austria.

MondoMobileWeb ha avuto modo di parlare nuovamente con i vertici del nuovo operatore virtuale, ossia Karl Katzbauer, CEO di Mass Response e Christian T. Anton, Managing Director of Italian Expansion, nonché con l’Assistente di Direzione Valentina Razzano, per commentare le vicende delle ultime settimane e le prospettive future dell’operatore. Secondo quanto è stato dichiarato a MondoMobileWeb l’inizio non è stato “esplosivo”, ma non era comunque questa l’intenzione dell’operatore. Questo perché Spusu vuole mantenere fede ai suoi valori aziendali: Semplice, Umano e Sincero.