Facebook

L’alternativa di Facebook a TikTok, ovvero Lasso, verrà chiusa per sempre. Lanciata nel 2018, l’applicazione non è mai riuscita a competere realmente e ad imporsi nel mercato. L’utilizzo assai basso ha messo in condizione gli sviluppatori di negare il funzionamento dell’app sui device a partire dal 10 luglio 2020. La notizia ha avuto la sua diffusione tramite la società stessa, la quale ha inviato i primi avvisi agli utenti.

 

Facebook: Lasso non è mai stato preso veramente in considerazione, Reels pronto a prendersi la scena

Secondo Josh Constine di TechCrunch, dopo il fallimento totale di Lasso, l’azienda starebbe cercando di focalizzarsi maggiormente su Instagram Reels, facendo sì che gli utenti possano realizzare dei video che siano “guidati”, proprio come accadeva per Lasso. Nel dettaglio, Reels è uno strumento adibito all’editing video che consente di registrare ed editare e pubblicare video proprio come è possibile fare in TikTok. Successivamente, va a finire nelle Storie di Instagram oppure è possibile condividerlo via DM o pubblicarlo in una scheda creata appositamente, chiamata Top Reels.

Il rilascio globale di Lasso potrebbe venire a breve, soprattutto dopo la chiusura di Lasso. È stato prima pubblicato in Brasile e da poco anche in Europa, principalmente in Francia e in Germania. Tuttavia, la verità è che la società di Mark Zuckerberg non ha mai realmente puntato su Lasso, e questo è visibile dal fatto che il roll-out globale non è mai avvenuto in circa due anni di attivo. L’app non è mai sbarcata in Europa ad esempio, ma solo negli USA e in alcuni paesi dell’America Latina.