Bonus Vacanze

A partire dallo scorso 1 Luglio, tantissimi italiani potranno finalmente beneficiare del famoso Bonus Vacanze. La misura voluta dal Governo ed inserita all’interno del Decreto Rilancio rappresenta un sostegno tanto ai cittadini quanto ai professionisti impegnati nel settore del turismo, settore tra i più in difficoltà dopo l’emergenza Covid.

Bonus Vacanze, il metodo per richiedere l’agevolazione tra ISEE e SPID

Come previsto dai decreti attuativi, il Bonus Vacanza può essere attivato, in base al proprio stato, sia dalle famiglie, che dalle coppie e dai single. Sono tre i valori diversi per l’agevolazione: le famiglie avranno diritto ad un bonus di 500 euro, per le coppie è previsto un buono dal valore di 300 euro mentre per i single saranno a disposizione 150 euro.

Per ricevere il bonus sarà indispensabile presentare la propria attestazione ISEE con aggiornamento all’anno in corso. Lo sconto sul costo della prenotazione alberghiera sarà garantita solo per gli italiani con ISEE dal valore di 40mila euro o inferiore.

Oltre all’ISEE gli utenti dovranno dotarsi anche di SPID, ovvero l’identità digitale per i servizi della PA. Lo SPID sarà utile per accedere alla nuova app IO. Proprio attraverso quest’app sarà possibile effettuare prenotazioni presso alberghi, B&B e pensioni sparse sul territorio italiano. Il bonus può essere utilizzato sino al prossimo 31 Dicembre. Per ora non è prevista la prenotazione su siti esterni quali Booking, Hotels.com, AirBnb.

Per chi utilizza il bonus ci sarà una duplice ripartizione per l’agevolazione. L’80% del valore del Bonus Vacanze infatti sarà detratto subito dal costo totale del soggiorno, il restante 20% sarà rimborsato con una futura dichiarazione dei redditi.