blank

La piattaforma di contenuti in streaming Netflix ha dichiarato che produrrà una nuova docuserie in onore di Colin Kaepernick, ex quarterback dei San Francisco 49ers all’origine del ginocchio posato a terra in segno di protesta.

Questo gesto è costato caro al 33 enne, che nel 2013 condusse i californiani fino al Super Bowl (perso 34-31 con i Baltimore Ravens). Scopriamo insieme i primi dettagli della nuova docuserie.

 

Netflix: nuova docuserie in onore di Colin Kaepernick

Nell’autunno del 2016 Kaepernick iniziò a inginocchiarsi durante l’inno americano per protestare contro la discriminazione razziale negli USA, ma al termine della stagione nessuna squadra della NFL gli offrì un nuovo contratto e da allora non ha più giocato a football. Il colosso racconterà l’adolescenza dell’ex quarterback di colore che fu uno dei primi ad opporsi alla brutalità della polizia.

Ecco come la piattaforma ha annunciato la docuserie: “Sarebbe cresciuto per giocare nel Super Bowl e rendersi conto che non smetti mai di lottare per i tuoi sogni. Sarebbe cresciuto per raccontare storie che contano per milioni. Da @ Kaepernick7 & @ava, la drammatica serie sceneggiata da Colin In Black & White segue la H.S. anni di Colin Kaepernick“.

I sei episodi della serie dal titolo “Colin in black and white“, racconteranno l’adolescenza del campione del football, i suoi anni del liceo e soprattutto l’ambiente in cui è cresciuto essendo stato adottato da una famiglia californiana bianca, fattore molto importante per la sua formazione intellettuale. Netflix non ha lasciato nulla al caso, perché alla regia ci sarà Ava DuVernay, la prima donna afroamericana a ricevere una nomination al Golden Globe e al Critics Choice Award come miglior regista per il film Selma – La strada per la libertà ed è poi stata nominata anche a un Oscar per il documentari XIII Emendamento.