In questa comparativa andremo ad analizzare e mettere a confronto peculiarità e caratteristiche di Samsung Galaxy S20 Ultra, OnePlus 8 Pro, Huawei P40 Pro, Motorola Edge Plus, Realme X50 Pro ed Oppo Find X2 Pro.

Design

blank

S20 Ultra e P40 Pro condividono una scelta simile per l’aspetto del blocco fotocamere, abbastanza vistose e sporgenti. Tutti gli altri produttori hanno adottato una conformazione a semaforo.

Il più pesante e padelloso è S20 Ultra, seguono Oppo e Realme alla pari e a chiudere OnePlus 8 Pro. Il più maneggevole tra i Top di gamma è Huawei P40 Pro.

Display

blank

Diagonali importanti per tutti questi dispositivi che superano i 6,5″: sono tutti pannello di tipo AMOLED, caratterizzati da colori vibranti, molto luminosi e ben leggibili sotto il sole. Il migliore è il pannello Samsung, seguito da Oneplus, Oppo e Realme e Motorola. Sono tutti caratterizzati da refresh rate da 120 Hz, tranne P40 Pro che si ferma a 90 Hz. Le curvature del Motorola sono veramente accentuati e ne pregiudicano un poco l’usabilità.

I produttori quest’anno hanno tutti adottato la soluzione del forellino per celare le loro camere anteriori. Sono tutti ben integrati nelle linee tranne che per P40 Pro, il cui forellino è doppio, largo e davvero troppo pronunciato: è il pannello che ci è piaciuto meno.

Software

Oxygen 8.5 di OnePlus vince con un discreto distacco grazie alla velocità e alla pulizia della sua interfaccia, un gradino sotto troviamo Motorola con la sua ROM praticamente Stock di Android.

Oppo adotta la ColorOs, la cui interfaccia è mutata molto diventando più minimal e occidentalizzante rispetto al passato. Stessa evoluzione la troviamo nella Realme UI, che deriva da ColorOs, con solo piccole differenze nelle icone.

Su S20 Ultra troviamo naturalmente l’interfaccia Samsung One UI, che purtroppo è ancora poco personalizzabile e caratterizzata da icone un po’ sgraziate e che, nonostante sia la più completa dal punto di vista delle funzioni per l’utente, non è riuscita a fare breccia nei nostri cuori.

P40 Pro è un caso a parte: EMUI è una delle interfacce meglio realizzate, ricca di funzioni, impostazioni e personalizzazioni anche fini, ma l’ecosistema HMS lascia spiazzato chi è abituato a fruire dei servizi Google.

Fotocamere

Le fotocamere di P40 Pro,sviluppate con Leica, sono le nostre preferite.

S20 Ultra, con i suoi 108 MP e zoom 100X di puro marketing offre scatti caratterizzati da una lodevole affidabilità: tutti gli scatti sono mostrano una fedeltà cromatica ed una gamma dinamica che restano sempre costanti.

108 MP anche per Motorola Edge Plus, che è forse la rivelazione di questa comparativa ed i cui scatti non hanno nulla da invidiare a quanto fatto da altri produttori con più anni di esperienza e sviluppo sul loro comparto fotografico.

OnePlus e Oppo Find hanno prestazioni equiparabili in quanto condividono lo stesso sensore prinicipale.

Realme X50 Pro è un po’ in sordina rispetto agli altri top di gamma con foto accettabili solo per utilizzo social.

Prezzi e Conclusioni

blank

Sono tutti attorno o sopra i 1000 Euro, tranne Realme che costa attorno ai 500 euro.

Lo smartphone perfetto non esiste e vorremmo poter cannibalizzare i punti di eccellenza di ciascun dispositivo e unificarli in un unico device.

Sul nostro personalissimo podio mettiamo OnePlus 8 Pro per la sua imbattibile Oxygen Os, al secondo posto mettiamo Motorola Edge Plus perché è stata una piacevole rivelazione e al terzo posto piazziamo Realme X50 Pro grazie al prezzo super competitivo.

Samsung S20 Ultra e P40 Pro sono giù dal podio: il primo penalizzato dalle dimensioni davvero troppo ingombranti ed il secondo paga l’assenza dei servizi Google.