passaporto elettronicoIl passaporto elettronico è uno strumento indispensabile per tutti i viaggi al di fuori dell’Unione Europea; tuttavia richiederlo può risultare un processo lungo e dispendioso. Dal 2006 tutti i passaporti sono dotati di un chip elettronico che contiene i dati del documento in modo da poter velocizzare le pratiche di riconoscimento in caso di controllo.

I tempi di rilascio del documento possono essere molto lunghi; la causa sono i numerosi controlli che vanno effettuati prima del rilascio. Prima della concessione del documento si verifica sempre la presenza di atti ostativi all’espatrio, come pendenze penali o altre misure restrittive determinate da un giudice. Se a questo si aggiunge anche un periodo con molte richieste la liquidazione di una pratica della pratica può arrivare a necessitare anche 20 giorni.

Passaporto elettronico: costi e documenti

 

Per la richiesta di rilascio o rinnovo del passaporto bisogna necessariamente recarsi di persona presso la questura con alcuni documenti.

  • Documento di riconoscimento valido.
  • 2 copie di una foto formato tessera.
  • Ricevuta di pagamento a mezzo c/c di € 42,40 per il passaporto ordinario ( c/c n.67422808 intestato a “Ministero dell’Economia e delle Finanze- Dipartimento del tesoro” con causale “importo per il rilascio del passaporto elettronico“).
  • Contrassegno amministrativo di 73,50 €.
  • In caso di rinnovo il passaporto in scadenza.

 

Il costo totale per il passaporto è dunque di 116 euro. Se però non siete nelle condizioni di recarvi fisicamente presso la questura per effettuare il ritiro del documento, grazie ad un accordo con Poste Italiane, è possibile riceverlo al proprio domicilio. Per poter usufruire del sevizio si dovrà compilare un modulo al omento della richiesta e pagare 8,20 euro in contrassegno al postino nel momento della consegna.