datingIn una società concentrata sulla produttività spesso la ricerca dell’amore non trova lo spazio che merita, per questo le applicazioni di dating sono sempre più diffuse. Trovare la propria anima gemella, con cui condividere i momenti belli e quelli brutti, le passioni e i sogni può essere davvero complicato e il rischio di rimanere soli. Ecco quindi le migliori applicazioni per il dating che permettono di incontrare altre persone.

Dating: le migliori applicazioni in circolazione

 

  • Tinder: senza dubbio l’applicazione più utilizzata. L’iscrizione semplice e veloce, con la possibilità di effettuarla attraverso l’account Facebook. Per completare il profilo si dovranno anche inserire quattro foto scrivere una piccola biografia di se stessi, indicando interessi e passioni. Dopo aver inserito i propri “standard” l’algoritmo si occuperà di suggerire i possibili partner. A questo punto basterà scrollare finché non si trovi qualcuno che possa interessare è sperare nel “match”

 

  • Bumble: molto simile a Tinder ma con una particolarità. Non saranno gli uomini a fare la prima mossa; l’applicazione infatti permette di interagire solo in un senso, si dovrà quindi attendere una richiesta prima di iniziare a conoscersi.

 

  • Happn: molto interessante il concept di questa applicazione. Attivando il radar attraverso l’autorizzazione all’utilizzo della localizzazione del proprio smartphone si potrà effettuare una ricerca delle persone iscritte e che si trovano nelle vicinanze.

 

  • Lovoo: similmente ad Happn l’applicazione si basa sulla vicinanza di altri utenti ma offre anche la possibilità di chattare in privato.

 

  • Instagram: benché questa non sia letteralmente un’applicazione per il Dating non si può non considerare un ottimo strumento per trovare la giusta compagnia. La “tattica” di approccio è sempre la stessa dalla nascita dei primi social, un cuoricino, un direct message e la speranza che scocchi la scintilla.