carta di creditoLa carta di credito non è altro che l’evoluzione del normale assegno; un titolo di credito che permette a un sonettò di delegare la banca per pagare una somma di denaro stabilita al portatore legittimo del titolo. Ma oltre alle carte di credito, in cui sostanzialmente la banca anticipa il denaro, quindi fa credito, al possessore del conto corrente che, a fine mese, dovrà saldare il conto.

Altra cosa sono invece le carte prepagate che fungono da “deposito” di denaro e non sono connesse a nessun conto corrente. Malgrado questa enorme differenza tra carte di credito e carte pregate hanno entrambe avere lo stesso aspetto; eppure esiste un modo semplice per distinguerle. Le carte di credito, curiosità numero 1, presentano in numero della carta rialzato rispetto a quello delle carte prepagate che è invece solo stampato.

Le curiosità sulla carta di credito

 

In molti avranno notato che, al momento di pagare, qualsiasi negoziante o ristoratore, tende a preferire l’utilizzo di altri metodi di pagamento. Il motivo è tanto semplice quanto banale; il pagamento mediante carte di credito o bancomat, prevede, da parte della banca, il trattenimento di una commissione.

La differenza, altra curiosità, la fanno però i numeri, se per il bancomat si raggiunge massimo l’1% con la carta di credito is può arrivare fino al 4% dell’importo. Un’altra cosa non molto conosciuta sulle carte di credito è la possibilità che offrono di rateizzare i propri acquisti. In fine le carte di credito non sono tutte uguali, ogni banca ha diversi “livelli” di carte, che permetto di personalizzare i costi annuali, il cachet disponibile  e i vari servizi.