VASIl termine VAS non è molto conosciuto attualmente dagli utenti. Questo vale sia per chi ha scelto operatori come Iliad e altri MVNO, oppure operatori telefonici storici come TIM, WindTre e Vodafone. La suddetta categoria sottostà alla presenza di Servizi Premium, anche conosciuti come “Servizi a Valore Aggiunto“.

Queste sono operazioni telefoniche che si vanno ad integrare con il costo della normale tariffa telefonica. Infatti, aggiungono altre componenti all’offerta già presente, richiedendo credito settimanalmente o mensilmente. A volte i clienti si trovano attivati questi servizi per sbaglio e desiderano eliminarli definitivamente dal conto. Per alcuni i VAS possono rappresentare una novità assoluta, per altri invece possono rappresentare un vero e proprio fastidio. Ecco di seguito spiegato come vengono attivati e come eliminarli.

 

VAS: il metodo veloce per eliminare questi servizi che svuotano la propria SIM

L’attivazione involontaria si viene a verificare nel momento in cui l’utente non esprime esplicitamente interesse per le opzioni di pagamento. Un semplice pop-up, potrebbe togliervi tutti i soldi dalla SIM. AssoCSP ci viene incontro ed offre un servizio creato apposta per scoprire se eventualmente il nostro numero è stato inserito nella lista delle attivazioni. Ci permette inoltre di disattivare tutte i servizi attivi definitivamente e non verranno più riattivati.

Per disdire tutti gli abbonamenti, il numero verde gratuito da contattare è 800 442299, da qui potrete inserire i VAS nella cosiddetta Black List. Come soluzione alternativa, a partire dal mese di gennaio 2020, è possibile richiedere l’attivazione di tali servizi tramite SMS. Sarà instaurata anche una garanzia di rimborso entro i tempi prestabiliti, che sono massimo entro 6 ore dall’attivazione del servizio richiesto.