Il social network Facebook ha recentemente annunciato che a breve mostrerà un avviso quando l’utente si starà imbattendo a pubblicare un articolo vecchio di più di tre mesi.

In questo modo l’utente potrà evitare che la notizia sia utilizzata al di fuori di un contesto reale e soprattutto in modo ingannevole. Presto sarà specificata la fonte su Covid-19. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Facebook vi avvertirà nel caso in cui starete per pubblicare una notizia vecchia di 3 mesi

Sulla piattaforma capita molto spesso di vedere e pubblicare una notizia, purtroppo però l’utente che la pubblica non è informato sull’attualità della stessa. Fortunatamente però il colosso di Menlo Park ha deciso di inserire qualche paletto in questo ambito. A breve, come dichiarato da un portavoce della piattaforma, verrà mostrato un avviso nel caso in cui un utente si accinge a pubblicare un articolo che ha più di tre mesi.

Come anticipato precedentemente, in questo modo la piattaforma cercherà di evitare che la notizia sia utilizzata fuori contesto e in modo ingannevole. Nei prossimi mesi inoltre, la piattaforma mostrerà anche un avviso quando si condivideranno notizie sul Covid-19, specificandone la fonte. In seguito all’avviso della piattaforma, che si sta per pubblicare un articolo vecchio di 90 o più giorni, l’utente potrà comunque decidere di procedere con la condivisione.

Facebook ha evidenziato: “L’attualità di un articolo è un pezzo importante del contesto che aiuta le persone a decidere cosa leggere, di cosa fidarsi e che condividere. Gli editori hanno espresso preoccupazione per le notizie più vecchie condivise sui social media come notizie attuali, perché possono portare a fraintendere lo stato corrente degli eventi“.