blankSony ha lanciato un “programma di bug bounty” per PlayStation 4, una sorta di caccia ai bug. Gli utenti in grado di scovare errori ricevono ricompense in denaro fino a 50,000 dollari.

La società sta invitando l’intera community a partecipare. “Fino ad oggi abbiamo condotto la nostra ricerca di bug ed errori in privato collaborando con alcuni ricercatori. Riconosciamo il ruolo prezioso che la comunità di ricerca svolge nel garantire la sicurezza degli utenti. Siamo entusiasti di annunciare questo nuovo programma che coinvolge tutti, anche e soprattutto gli utenti ha dichiarato Geoff Norton, Senior Director Software Engineering dell’azienda.

Secondo HackerOne, con il quale Sony sta collaborando per ottimizzare questo programma di bug bounty, iniziano ad esserci i primi riscontri positivi. Da quando è stato lanciato il programma sono stati risolti già 88 errori, con ricompense in media di almeno 400 dollari. In totale gli utenti hanno ricevuto 173.900 dollari. Più la vulnerabilità è difficile da trovare più alta è la ricompensa in palio.

Sony lancia il programma di bug bounty per PlayStation 4, in palio ricompense in denaro

La società non accetterà bug rilevati nelle console PlayStation 1, PlayStation 2, PlayStation 3, e PSP o qualsiasi altro hardware. Il programma è al momento attivo solo ed esclusivamente per PlayStation 4. Non si sa se arriverà anche per PS5. “PlayStation determinerà, a sua esclusiva discrezione, se verrà assegnato un premio. Gli importi delle ricompense differiranno in base alla gravità della vulnerabilità e alla qualità del rapporto. Sony assegnerà un premio in denaro solo al primo che segnala una vulnerabilità precedentemente non segnalata”.

La Sony non è, ovviamente, l’unica azienda a promuovere questa tipologia di programmi. Anche Microsoft ha dichiarato che pagherà fino a $ 20.000 coloro che riescono a rilevare vulnerabilità su Xbox Live. Persino Facebook si è unito all’iniziativa. Chiunque riesca ad hackerare la criptovaluta della compagnia rilevando problemi di sicurezza può ricevere fino a 10,000 euro.