canone raiIl canone Rai rappresenta indiscutibilmente una tassa molto controversa, la maggior parte di noi la ritiene praticamente inutile, poiché non viene ritenuto giusto dover pagare annualmente la televisione statale. Dato l’alto livello di evasione, il Governo ha imposto il pagamento a rate tramite la bolletta dell’energia elettrica, ma è importante sapere che non tutti sono costretti a pagarla.

Dal sito dell’Agenzia delle Entrate, infatti, apprendiamo del possibile esonero, su richiesta, degli over 75, dei consumatori che hanno presentato una dichiarazione dei redditi inferiore agli 8000 euro annui, nonché di coloro che dichiarano di non possedere un dispositivo radiotelevisivo.

La domanda non è automatica, ma deve essere prima scaricata e poi compilata dal sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate. Dipendentemente dalla motivazione per cui richiedete l’esonero, avrete anche tra le mani un modulo differente. Gli ultimi giorni di Giugno sono fondamentali per gli utenti che devono presentare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione, o più semplicemente coloro che non possiedono un apparecchio.

 

Canone Rai: ancora poco tempo per presentare la dichiarazione

Se, per motivi differenti, avevate perso la data limite del 31 gennaio 2020, sappiate che lo potrete ancora fare entro il 30 giugno 2020. La differenza fondamentale riguarderà il periodo di esonero, poiché nel primo caso non avreste pagato tutto l’anno, mentre nel secondo verrà scontato solamente il secondo semestre.

Indipendentemente da questo, è comunque importante ricordare che parliamo di esonero dal pagamento, non di rimborso o di buoni sconto, ciò che avete già versato nei mesi precedenti non verrà mai restituito. Se doveste leggere in rete notizie di questo tipo, sappiate che si tratta di una truffa bella e buona.