bonus culturaAnche quest’anno per i diciottenni si attiva il Bonus Cultura, a partire da marzo è possibile per tutti i nati nel 2001 effettuare la richiesta. Per accedere al servizio bisogna per prima cosa registrarsi sull’apposita applicazione, 18App. Per riuscire ad  effettuare l’iscrizione è però necessario avere lo SPID.

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, è un documento digitale molto utile per l’erogazioni dei servizi digitali della pubblica amministrazione; per ottenere uno bisogna richiedere il codice ad uno degli Identity Provider fino ad ora riconosciuti, uno su tutti Poste Italiane. Una volta ottenuto il documento digitale si potrà eseguire l’iscrizione a 18App inserendo i dati richiesti.

Bonus cultura: come spenderlo e dove

 

Il Bonus cultura viene garantito a tutti i diciottenni nati nel 2001: mentre per i nati nel 2002 il bonus verrà ridotto da 500 a 300 euro. Il bonus può essere speso per acquistare libri o audiolibri, CD e DVD musicali; è valido anche per eventi culturali come visite ai musei e ai parchi, ingressi al cinema o a concerti oltre che per spettacoli teatrali e di danza.

Il bonus è spendibile anche per il pagamento di corsi di danza, teatro e anche per le lingue straniere. Sono invece esclusi dalla lista oggetti tecnologici come: tablet, smartphone, reader per ebook ma anche prodotti di cancelleria e abbian,enti a piattaforme di streaming come Netflix. Gli articoli possono essere acquistati mediante e-commerce oppure presso i rivenditori accreditati dal Ministero dei Beni Culturali; per effettuare il pagamento basterà mostrare il voucher dall’applicazione oppure stampare preventivamente del formato cartaceo.