Hyperloop

Spingersi oltre i confini del possibile è qualcosa a cui Elon Musk non sa resistere ed è proprio per questo motivo che dopo il suo ultimo successo ottenuto con Space X, le attenzioni tornano a concentrarsi su Hyperloop: il treno del futuro.  Viaggiare a mille chilometri orari su un treno assume di suo una connotazione utopistica, la quale si amplifica andando a sommare la lievitazione magnetica al tutto ma che secondo i primi studi di fattibilità potrebbe diventare realtà ben presto.

Comodo, veloce, possibilmente economico e a basso impatto ecologico: è questo il mezzo di trasporto a cui Elon Musk sta pensando, vediamone i dettagli.

Hyperloop: per ora rimane ancora un progetto, ma lo stesso potrebbe presto realizzarsi

Le ambizioni dietro questo innovativo treno sono molte: la stessa conformazione dei vagoni spiega le idee poste alla base del progetto che vogliono tutelare nel modo più totale l’ambiente. Concepibile come una sottospecie di industria produttrice di energia, Hyperloop vede le sue carrozze ricoperte di pannelli solari e freni a recupero d’energia navigare in tunnel appositamente costruiti e che sfruttano il sistema vactrain ossia non vedono mai il treno circolare su terra, ma bensì sospeso grazie ad un vuoto d’aria (modalità con cui riesce a produrre e recuperare oltre il 30% dell’energia che si impiega per far circolare il mezzo) .

Sebbene al sol pensiero di un veicolo al carbonio funzionante in tal modo le idee siano molto confuse, il primo studio di fattibilità si è finalmente concluso in Ohio dove il responso è stato positivo. È così, dunque, che si sta pensando di realizzare una prima tratta collegante Columbus,  Chicago e Pittsburgh che appporterebbe un beneficio economico di ben 300 miliardi di dollari annessi ad una riduzione di 4 milioni di tonnellate di anidride carbonica.