blank

Il social network TikTok, diventato famoso in tutto il globo ormai, è stato recentemente accusato di essere un’applicazione molto pericolosa per una fascia determinata di utenti.

Stiamo parlando dei bambini, a riferirlo è staro il Comitato europeo per la Protezione dei Dati che ha istituito una commissione per indagare sul social network cinese TikTok. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

TikTok è molto pericoloso per i bambini

Nonostante il social network abbia raggiunto ormai gli 800 milioni di utenti attivi, ancora non si sa dove vanno a finire tutti i dati raccolti. Per questo motivo l’ente che riunisce tutte le Autorità della privacy europee, ha annunciato all’Europarlamento l’istituzione di una task force che “al di là di possibili inchieste interne nei paesi membri possa coordinare meglio potenziali azioni ed indagare in modo più ampio sul modo in cui TikTok opera in Europa”.

Antonello Soro, Presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, ha spiegato a La Repubblica: “Inizierà dalla raccolta di informazioni che, a mio parere, non potrà essere disgiunta da azioni per sanare l’asimmetria della quale parlavo prima“. Nel momento in cui la testata ha chiesto se le istituzioni siano lente ha risposto: “Forse. Le autorità europee che lavorano sul tema dei dati sono piccole e con compiti immani. Non è maturata la percezione di quanto il mondo digitale produca ricchezza e colossi che sono ormai più potenti degli Stati”.

Mentre La Repubblica ha anche chiesto se il social network avesse mai spinto un adolescente ad effettuare qualcosa di sgradevole lui ha risposto: “Ci sono state segnalazioni come avviene per altri social network, nulla di più. Ma non abbiamo idea di cosa succede dietro le quinte. Con tutte quelle informazioni sui comportamenti di chi ha fra 10 ai 15 anni si possono fare mille cose in un Paese come la Cina che non ha certo le nostre restrizioni. Si possono ad esempio creare algoritmi, profilare gli utenti, sapere esattamente cosa fanno. Li si può influenzare“.