furto-auto-bottiglia-incastrata

Non c’è mai fine al peggio, tantomeno ai furti di ogni genere e strategia. È il caso della truffa della bottiglia incastrata nella ruota che determina il furto d’auto. In questo modo il ladro si serve della plastica che, inserita nella ruota, causerà un rumore e la conseguente distrazione della vittima.

Furti d’auto: rubarvi la macchina non è mai stato così semplice

Il furto avviene in modo semplice ma geniale. Il ladro pone una bottiglietta di plastica vuota e chiusa, nella ruota. Questa andrà a schiacciarla provocando un rumore piuttosto insolito. Per tale piano, i truffatori la incastrano tra la ruota e la carrozzeria in maniera più celata possibile, così che il padrone non possa notare l’arcano.

Quando la preda fa ritorno all’auto, apre la portiera, si adagia nella vettura e accende il motore. A questo punto, la ruota schiaccia la bottiglietta, il conducente non consapevole del fatto, pensa che ci sia un problema al motore e scende velocemente a controllare.

Solitamente si è tutti molto frenetici per via degli impegni e del lavoro, dunque può capitare di lasciare la portiera aperta e la chiave inserita. Ovviamente il ladro è rimasto per tutto il tempo nello stesso posto vicino alla preda per attaccarla nel momento giusto.

Una situazione tale si può sempre prevenire con dei piccoli ma fondamentali passaggi. Innanzitutto assicurarsi di chiudere l’auto ogni volta che ci si reca al suo esterno, e inoltre controllare velocemente se vi è alcun agente intruso tra le ruote prima di salire sulla vettura.