blank

Tesla, azienda di Elon Musk leader nella produzione di auto elettriche, continua a sorprendere tutti i suoi clienti in giro per il mondo. Nelle ultime ore, infatti, la società Americana ha annunciato ufficialmente di aver stipulato un accordo con Panasonic della durata di ben 3 anni.

Un’annuncio fortemente atteso negli ultimi mesi vista l’enorme collaborazione che, dall’ormai lontano 2014, c’è stata tra l’azienda Statunitense e quella Giapponese. I due colossi, infatti, hanno alle spalle un contratto da ben 1.6 miliardi di dollari impiegati nella Gigafactory del Nevada, la quale segnò l’inizio di un rapporto professionale molto fiorente. Scopriamo quindi di seguito i dettagli dell’accordo.

Tesla-Panasonic: un’accordo fondamentale per le parti

Negli ultimi anni la nota azienda fondata da Elon Musk ha considerato più volte la possibilità di auto-produrre, in maniera del tutto autonoma, le celle accumulatrici per le batterie installate sui veicoli Tesla. Nonostante ciò, però, la recente impennata nella produzione, dovuta ad un aumento inaspettato della domanda, ha costretto Tesla a ritornare sui suoi passi firmando nuovamente un accordo con l’azienda Giapponese che, come accennato precedentemente, si è rivelata all’altezza del servizio già diversi anni fa.

Il nuovo accordo tra Tesla e Panasonic, quindi, denota quindi una forte intesa sullo sviluppo della tanto acclamata Gigafactory del Nevada. Per il momento le due aziende non hanno ancora rilasciato alcun dettaglio del contratto ma, secondo esperti analisti, l’obbiettivo finale delle due aziende è la produzione di 35 gigawattora l’anno.

Non ci resta quindi che attendere gli sviluppi e vedere i primi frutti di questo nuovo contratto multimiliardario.