AndroidIl problema della durata della batteria dei nostri smartphone è sempre un tema molto sentito sia per iOS che per Android. Trovarsi a metà giornata con la batteria scarica, e magari senza la possibilità di poterla ricaricare è un problema da non sottovalutare; soprattuto quando il telefono viene utilizzato per lavoro. Esistono però dei semplici trucchi, o più banalmente degli accorgimenti, che permettono di prolungare in modo davvero inaspettato la durata della batteria dei nostri device. Ecco alcuni consigli per massimizzare la durata della vostra batteria.

Android: i consigli per aumentare la durata della batteria

 

  • Doze: per tutti gli utenti Android possiedono uno smartphone con software Marshmallow, o superiore, basterà attivare Doze; la funzione permette infatti di chiudere in automatico le applicazioni quando il telefono resta inutilizzato. Il risparmio potenziale varia dal 12 al 15%.

 

  • Timer schermo: gestire con attenzione la durata dello “schermo attivo” può portare a grandi risparmi per quanto riguarda la durata della batteria. Si calcola che a causa dello schermo acceso ma inutilizzato si possa perdere fino a mezz’ora di vita della batteria.

 

  • Widget: le interfacce delle nostre applicazioni sono pratiche e permettono di velocizzare un qualsiasi processo da un upload sui social alla risposta ad messaggio. Questi strumenti però, per quanto pratici sono anche molto dispendiosi in termini di energia e causeranno una rapida degradazione della carica.

 

  • Aggiornamenti manuali: un’altra funzione molto comoda, ma anche molto pesante per le nostre batterie, è quella degli aggiornamenti automatici. Se si desidera massimizzare la durata della batteria questa è una delle funzionalità da evitare.