IPTV: Serie A e Champions ritornano ma mai il rischio è stato così alto

La Serie A torna ufficialmente e gli utenti hanno solo una domanda: l’IPTV avrà di nuovo tutte le partite a disposizione? Purtroppo sì, la pirateria ha già predisposto tutto per vendere tanti abbonamenti, anche se gli utenti rischiano molto.

Infatti la forze dell’ordine hanno aumentato i controlli, mettendo ancor di più in difficoltà chi fa utilizzo del cosiddetto “pezzotto“.

Per evitare qualsiasi tracciamento e per non incorrere in problemi seri, il consiglio di alcuni utenti è quello di utilizzare una VPN. Surfshark ad esempio permette soluzioni molto interessanti e soprattutto con un costo molto economico.

Per avere le migliori offerte anche da parte di Amazon, vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: ora si rischia davvero tanto con gli abbonamenti pirata

Utilizzando l’IPTV potreste incorrere in problemi davvero incredibili viste le norme della legge. Gli utenti rischio infatti in maniera del tutto inconsapevole una multa salatissima e in alcuni casi la reclusione. Inoltre, se utilizzerete il vostro smartphone o la vostra TV per usufruire dell’abbonamento, questi potrebbero esservi sequestrati.

“L’operazione annunciata dal Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza in tema di contrasto alla diffusione di IPTV pirata si inquadra in un contesto strategico più ampio legato al fenomeno della pirateria che in Italia resta un problema centrale per l’industria audiovisiva e per il settore della cultura più in generale” dichiara Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale della Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali (FAPAV).

“La strategia della nostra Federazione è quello di collaborare con le Forze dell’Ordine e le Autorità preposte per scardinare la piramide illecita e criminale che si cela dietro la pirateria, sia fisica sia digitale.”