blank

Dopo un lungo periodo di stop, finalmente l’Europa torna nello spazio. Questa volta, però, lo fa in grande stile, lanciando nello spazio un razzo vettore Vega sul quale sono stati installati ben 50 satelliti da rilasciare in orbite differenti. Una missione unica nella storia di Vega che, con l’aiuto del team Italiano Avio, è arrivato al sedicesimo volo. 

Fra gli oggetti da lanciare in orbita è anche presente un satellite della società Italiana D-Orbit, progettato per la società Planet Lab di San Francisco, esperti nel monitoraggio della Terra. Scopriamo quindi di seguito maggiori dettagli a riguardo.

50 satelliti nello spazio: ecco la nuova missione Europea con Vega

Come accennato precedentemente, quindi, il razzo Vega impiegherà un ora e quaranta minuti per raggiungere i 500 chilometri di altezza richiesti per completare l’espulsione dei 53 satelliti.

Il decollo del razzo Vega era quindi previsto per le 03:51 della notte ormai trascorsa ma, a causa di condizioni meteorologiche avverse, l’ESA è stata costretta a rinviare il lancio al prossimo 21 Giugno. A renderlo noto è quindi Arianespace, nota azienda leader del settore che gestisce da anni i lanci per l’Agenzia Spaziale Europea dalla base di Kourou. In un recente comunicato, infatti, Arianespace afferma che “la missione è stata rinviata a causa di Venti forti in alta quota sopra alla base di Kourou”. 

Bisognerà attendere ancora diversi giorni, quindi, per assistere allo storico lancio dei 53 satelliti, stivati attualmente nel primo stadio di Vega grazie al sistema Ssms, Small Spacecraft Mission Service. Restate connessi per scoprire tutte le ultime novità a riguardo.