IPTV: la Serie A torna su Sky ma gli utenti rischiano come mai prima d'ora

La pirateria ha dato sfogo a tutta la sua creatività con l’IPTV, Metodo di trasmissione del segnale video che è diventato il simbolo dell’illegalità. Stando a quanto riportato, con l’inizio di tutti i campionati di calcio, gli abbonamenti ritorneranno a fioccare tra gli utenti.

Questi però non sono che le forze dell’ordine hanno aumentato i controlli, per cui il rischio di finire nella rete della legge è sempre più tangibile. Secondo le ultime notizie, molti utenti sarebbero stati identificati e sanzionati a dovere.

Per evitare qualsiasi tracciamento e per non incorrere in problemi seri, il consiglio di alcuni utenti è quello di utilizzare una VPN. Surfshark ad esempio permette soluzioni molto interessanti e soprattutto con un costo molto economico.

Per avere le migliori offerte anche da parte di Amazon, vi consigliamo di iscrivervi al nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: gli utenti rischiano tanto con la legge senza saperlo

Le legge prevede una multa molto severa per gli utenti che trasgrediscono in merito alla pirateria e in alcuni casi la reclusione. È inoltre prevista la consegna alle autorità di tutti i dispositivi utilizzati per la visione.

“L’operazione annunciata dal Nucleo Speciale Beni e Servizi della Guardia di Finanza in tema di contrasto alla diffusione di IPTV pirata si inquadra in un contesto strategico più ampio legato al fenomeno della pirateria che in Italia resta un problema centrale per l’industria audiovisiva e per il settore della cultura più in generale” dichiara Federico Bagnoli Rossi, Segretario Generale della Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali (FAPAV).

“La strategia della nostra Federazione è quello di collaborare con le Forze dell’Ordine e le Autorità preposte per scardinare la piramide illecita e criminale che si cela dietro la pirateria, sia fisica sia digitale.”