dvb t2Il DVB T2, chiamato a volte digitale terrestre 2.0, rappresenta l’ultima innovazione in termini di trasmissione del segnale televisivo. Le emittenti sono pronte, nei prossimi anni a partire dal nord Italia, a cambiare frequenze di trasmissione, adottando quelle legate appunto al DVB T2.

Il motivo, oltre ad un mero progresso tecnologico, è legato alla necessità di “fare spazio” all’ormai imminente 5G, in questo modo gli operatori telefonici potrebbero sfruttare le vecchie frequenze, senza andare a incrementare di molto l’inquinamento.

Se in rete avete letto la notizia che racconta la necessità di cambiare televisione, sappiate che vi trovate dinnanzi ad una mezza verità. Lo diciamo subito, non tutti gli utenti saranno costretti a questo cambio generazionale, solo coloro che sono in possesso di un modello particolarmente datato.

Per sapere se rientrate entro questa porzione di popolazione, potete fare un piccolo test; accendete la TV e posizionate sui canali 100 200, nel caso in cui visualizzaste un messaggio d’errore, sappiate che sarete costretti ad acquistare un nuovo prodotto.

 

DVB T2: ecco il bonus di 50 euro

In soccorso di coloro che si ritroveranno costretti a quest’azione, il Governo italiano ha pensato al cosiddetto bonus dei 50 euro, in particolare viene erogato uno sconto direttamente sullo scontrino d’acquisto.

Per richiederlo l’utente dovrà prima di tutto scaricare l’autocertificazione dal sito, tramite la quale dichiara di possedere un’ISEE famigliare non superiore ai 20’000 euro, ma sopratutto di non aver mai usufruito del bonus.

Una volta compilata, basterà consegnarla direttamente in cassa all’addetto per ricevere sullo scontrino finale lo sconto di 50 euro.