blank

L’aggiornamento di Windows versione May 2020 a quanto pare non sta sortendo gli effetti sperati da Microsoft, infatti il nuovo upgrade in fase di roll-out sta creando non pochi problemi agli utenti che lo hanno installato, cosa che ovviamente porterà la casa di Redmond a rimboccarsi le maniche per risolvere davvero non pochi problemi.

Bug strani e forse ecologici

Tra i numerosi bug che si stanno riscontrando in molti stanno avendo problemi con il processo di stampa che, una volta avviato, non vuole saperne di procedere, che si tratti di una scelta per salvare gli alberi di Microsoft ? Ne dubitiamo fortemente, infatti tale bug si presenta a coloro che hanno installato le versioni KB4560960 e KB4557957 con stampanti di marchi come: HP, Panasonic, Canon, Brother e Rico.

Come se non bastasse non solo la stampa classica crea problemi, ma anche quella su PDF, per salvare un file come fosse un foglio digitale, di certo una bella gatta da pelare.

Un altro bug segnalato stavolta su reddit invece riguarda la modalità tablet, infatti alcuni utenti hanno riscontrato che dopo l’installazione dell’upgrade il loro desktop si bloccava in tale modalità, con unica soluzione quella di intervenire direttamente all’interno delle impostazioni.

In ultima istanza invece troviamo quello che più di un bug, potrebbe essere uno pseudo incentivo ad utilizzare Edge al posto di Chrome, con Edge browser proprietario di Microsoft, coincidenza ? I bug in questione riguardano un non corretto funzionamento del browser di Google, il quale porta alla interruzione della sincronizzazione dei dati di Chrome con l’account Google dopo ogni riavvio.

A quanto pare l’azienda di Bill Gates avrà davvero molto da fare per rendere più stabile questo aggiornamento, sperando che la parte dedicata alla sicurezza sia decisamente meglio riuscita.