Whatsapp come spiare foto e video

Essere bloccati da un amico su WhatsApp è una cosa molto più usuale e frequente di quanto si immagini. Sulla piattaforma di messaggistica istantanea un numero relativamente alto di conversazioni si conclude con un litigio o con toni molto aspri tra mittente e destinatario. Per evitare problemi ed anche scocciature agli utenti, sin dalla nascita della piattaforma è disponibile un valido servizio di blocco.

WhatsApp, come riprendere i contatti con gli utenti che ci hanno bloccato

In linea del tutto teorica, il blocco di WhatsApp, a meno di un ripensamento di chi ha imposto il ban, rappresenta una mossa definitiva. Se siamo bloccati da un amico, non soltanto non potremo comunicare con lui, ma saremo anche impossibilitati alla visione del suo profilo e di elementi come foto profilo, stati o storie.

Su internet ci sono una serie di tutorial e di video che spiegano come superare il limite del blocco. Molti di questi tutorial presuppongono la dotazione di software esterni, altri invece spronano a procedure ben poco sicure. In realtà una soluzione per superare il blocco esiste ed è anche interna a WhatsApp.

Se vi è il desiderio di comunicare con una persona che ci ha bloccato è necessario creare un gruppo ed avere l’aiuto di un complice, un amico in comune tra noi e l’individuo da raggiungere. Al complice sarà dato il compito di gruppo e di aggiungere sia il nostro contatto che quello di chi ci ha bloccato. Nel gruppo sarà possibile quindi una comunicazione libera con l’account interessato, senza vincoli e senza paletti.