Canone RAI e bollo auto: perché si pagano e le notizie sull'annullamento

Tra le tasse più odiate in assoluto ci sono ovviamente il canone Rai e il bollo auto. Gli italiani stento ancora a capire come sia possibile pagare delle imposte del genere in maniera obbligatoria.

Secondo quanto riportato sul sito ufficiale della Rai, il Canone tv Ordinario riguarda la detenzione nell’ambito familiare (abitazione privata) di uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive.

In poche parole tutti gli italiani sono costretti a pagare un compenso annuale solo perché possiedono in casa una TV funzionante.

Per quanto riguarda invece il bollo auto, si tratta di una tassa collegata al possesso di una qualsiasi autovettura che sia regolarmente iscritta al PRA (Pubblico Registro Automobilistico ). Tale imposta va corrisposta ogni anno, a prescindere dall’utilizzo o meno della propria automobile. La scadenza del bollo auto viene fissata entro il mese successivo a quello dell’immatricolazione della vettura.

 

Bollo auto e canone Rai: le tue tasse che tutti vorrebbero abolire ma che resteranno

Tutti gli utenti ovviamente vorrebbero abolire queste due tasse, anche se attualmente sia le regioni che il Governo si oppongono. Il tutto è molto semplice da capire, dato che i guadagni che provengono da queste imposte sono talmente ingenti da essere impossibili da trovare in altre fonti di guadagno. 

Si tratta infatti di svariati miliardi di euro ogni anno, per cui risulta davvero difficile che prossimamente bollo auto e canone Rai vengono aboliti. Nel frattempo in alcune regioni ci sono state delle proroghe a causa dell’emergenza coronavirus, per cui vi invitiamo a controllare.