Luce e gas

Luce e gas sono certamente le utenze che presentano i prezzi di fruizione e gestione più onerosi, ognuno di noi infatti ogni fine mese teme di aprire la busta contenente gli importi da pagare a Eni Luce e Gas o a Enel.

Le aziende in questione però, molto spesso ultimamente stanno giocando un ruolo da protagoniste all’interno di truffe ben ingegnate per potervi derubare, con il nome di Eni in particolare usato per frodare gli utenti magari meno esperti, vediamo insieme i dettagli e come riconoscere la truffa.

SMS Aggressivi e fraudolenti

Le truffe in questione si palesano in modo molto semplice e facilmente riconoscibile per chi ha però un occhio attento e scettico, infatti parliamo di SMS camuffati da avvisi di emissione di fatture da pagare.blank

Come potete ben vedere l’SMS truffaldino invita l’utente malcapitato a effettuare dei pagamenti da inviare presso una fasulla azienda attraverso o il versamento di un bollettino precompilato o attraverso piattaforma online con pagamento tramite carta di credito.

Ovviamente se effettuerete il pagamento attraverso i mezzi indicati dai truffatori, il destino del vostro denaro e pressoché segnato, infatti lo perderete e non lo rivedrete mai più.

Il consiglio che vi diamo è quello di prestare molta attenzione a questi SMS e di diffidare da tutti gli inviti a versare denaro presso conti correnti di terze parti, dal momento che per il pagamento delle utenze i vari gestori hanno delle apposite causali ufficiali con coordinate ufficiali, senza tener conto che Aziende come Eni ed Enel usano canali certificati come le PEC per le comunicazioni.