igiene-batteri

L’igiene è fondamentale, soprattutto dopo il periodo incorniciato dalla presenza del Covid-19, virus pandemico. Molto spesso però la nostra pigrizia supera di gran lunga le regole dell’igiene. Tale atteggiamento di irresponsabilità può essere fatale di questi tempi, in quanto il batterio lo si può trovare anche su una semplice e innocente superficie. Ma quali sono i 10 oggetti più sporchi all’ordine del giorno?

Igiene e batteri: la lista dei “portatori di batteri”

1. Lacci delle scarpe, i quali toccando a terra, danno modo ai microbi di annidarsi causando infezioni allo stomaco, problemi agli occhi e ai polmoni. Soluzione: per igienizzarli lavarli ogni tanto in un contenitore di acqua e sapone o direttamente in lavatrice.

2. Borsa. La parte più sporca sono i manici e la parte inferiore. Soluzione: in generale, si possono usare salviette umide, ma se non si è sicuri, meglio portarla in tintoria.

3. Spugne da cucina. Secondo uno studio pubblicato su Scientific Reports in esse si annidano oltre 50 miliardi di microrganismi per ogni cm³, (pari alla flora delle feci). Soluzione: cambiarle spesso e usare i guanti.

4. Portaspazzolini, potenziale fonte di batteri, tra i quali gli stafilococchi. Soluzione: lavarlo due volte a settimana con acqua calda e sapone o metterlo in lavastoviglie.

5. Chiavi. Esse sono più sporche persino di una toilette pubblica. Soluzione: pulirle con una salvietta disinfettante bagnata.

6. Smartphone. Sempre nelle nostre mani e su ogni tipo di superficie. Soluzione: un panno in microfibra umido basta per distruggere quasi tutti i batteri e in casi più difficile, prodotti disinfettanti.

7. Telecomando. Stesso discorso del telefono. Soluzione: la stessa.

8. Tastiera. Può sembrare innocente ma non lo è affatto. Soluzioni: scuoterla per fare cadere fuori lo sporco. Usare poi una bomboletta di aria compressa tra i tasti per eliminare  i corpi estranei.

9. Vasca da bagno. Anche le spugne da bagno sono a rischio. Soluzione: usare prodotti specifici per la pulizia della vasca almeno una volta alla settimana.

10. Carrello della spesa. Analisi di laboratorio hanno dimostrato che sui manici si presentano molti batteri, saliva e addirittura materia fecale. Soluzione: lavarsi con le giuste attenzioni.