blankGli attacchi informatici hanno raggiunto una portata non indifferente e sono numerosi gli utenti sfiancati dai continui rischi causati dalle email e dai messaggi truffaldini in circolazione. I dati sensibili e i conti correnti di tantissimi utenti sono costantemente in pericolo e ciò induce a prestare la massima attenzione durante ogni operazione effettuata online, compresa la semplice lettura delle email ricevute. Proprio le email sono il principale strumento di diffusione di attacchi informatici ai danni degli utenti, possono causare la perdita di dati personali e arrivare, addirittura, a spillare il denaro presente sulle carte di credito e sui conti correnti.

Carte e conti correnti prosciugati: attenzione ai vari attacchi informatici!

 

Le email e gli SMS sono gli strumenti più utilizzati dai cyber-criminali per la diffusione di attacchi informatici che vengono indicati con i termini phishing e smishing. I due tentativi di frode online in questione presentano caratteristiche comuni e condividono lo stesso obiettivo, quello di ottenere le informazioni sensibili delle loro vittime e, quindi, utilizzarli per ottenere un guadagno illecito. Tra i dati frequentemente sottratti agli utenti vi sono anche le credenziali e i codici che consentono di accedere ai risparmi presenti su carte di credito e conti correnti. Infatti, in molte occasioni le vittime colpite dai tentativi di phishing e smishing hanno perso tutto il loro denaro.

I malfattori attuano i loro colpi attraverso strategie ben studiate che si presentano con costanza. Danno il via al loro attacco diffondendo comunicazioni false attraverso indirizzi che simulano i contatti ufficiali di aziende note e istituti di credito; allegano link e file malevoli e convincono la vittima ad utilizzarli per procedere con l’inserimento dei loro dati. Semplici passaggi che, al fine di consentire ai malfattori il raggiungimento del loro obiettivo, fanno leva sull’inganno psicologico.

Imparare a riconoscere quei messaggi che nascondono tale strategia è necessario, si tratta dell’unico atteggiamento da adottare per prevenire il furto dei dati e del denaro. Dunque, è molto importante fare attenzione e verificare le incongruenze tra gli indirizzi sospetti e quelli ufficiali; identificare eventuali file o link allegati e, soprattutto, non rispondere alla richiesta di fornire i dati sensibili.