operatori-telefonici-tariffe-aumentateOgni cliente telefonico che si rispetti è cosciente degli aumenti cui può incorrere con TIM e Vodafone. La storia delle rimodulazioni si ripete in previsione di un costo extra che non risparmia nessuno tranne Iliad.

Con la sua intramontabile e conveniente “Giga 50” al costo di 7,99 euro al mese tutto compreso (servizi extra inclusi) risulta l’unica scappatoia utile per pagare meno avendo stessi contenuti e qualità. Il prezzo non cambierà per gli utenti del gestore francese ma lo stesso non possiamo dire per queste tariffe rimodulate che stanno costringendo molte persone al cambio promo o al recesso. Ecco quali sono.

 

Aumenti per le tariffe dei gestori TIM e Vodafone, il “Passa ad Iliad” resta l’unica soluzione adeguata per scappare dai costi aggiuntivi

Parlando delle tariffe TIM si scopre che l’operatore applica un costo extra ad alcune opzioni 4G. Si fanno i conti con ben 1,99 euro al mese in più rispetto ai mesi precedenti. Chi sceglie di rimanere può farlo ricevendo a sua discrezione 20 Giga di traffico dati veloce in più oppure l’opzione chiamate illimitate in caso di piano con telefonate limitate.

Per le offerte Vodafone, invece, si confermano addirittura 2.99 euro in più per ogni mensilità. L’attenzione si centra soprattutto su Internet Unlimited + per la quale è stato diramato un apposito comunicato ufficiale in cui si annunciano le motivazioni di questo cambio tariffario. Tutto sembra essere giustificato dall’esigenza di procedere ad un upgrade di ottimizzazione per il network.

Insomma, siamo alle solite con gli utente che hanno a disposizione la facoltà di procedere con il modulo di recesso legittimato ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° Agosto 2003 n. 259, della Delibera 519/15/CONS e delle Condizioni Generali di Contratto.