conversazioni-hacker-lampadina-informazioni

Gli hacker si stanno adattando alla tecnologia che avanza. Se è vero che i malintenzionati tendono a usare sempre i soliti trucchi, in quanto questi si rivelano comunque affidabili a seconda di come si comporta la vittima, c’è sempre bisogna di inventarsi cose nuove. Alcuni ricercatori di due poli di ricerca israeliani, sono usciti con una teoria particolare: sarebbe possibile ascoltare le conversazioni tramite una lampadina.

Ora starete pensando che si tratta di qualcosa di fattibile vista l’esistenza di lampadine intelligenti addirittura dotate di fotocamera. Non parlavano di questo genere di dispositivi, ma di quelle normali.

Tramite l’uso di un telescopio con sensore elettro-ottico, sarebbe possibile ascoltare quello che avviene in una stanza puntandolo a distanza verso una lampadina. La voce di una persona non è altro che un’onda sonora che causa una vibrazione. La suddetta vibrazione potrebbe essere catturata analizzando la lampadina in diretta.

 

Ascolta le conversazioni con un metodo fa fantascienza

I ricercatori che hanno proposto questa teoria l’hanno ovviamente definita audace. Per riuscire in questa impresa bisogna tenere conto di diversi aspetti come il vetro stesso della lampadina. Non tutte sono uguali e quindi non tutte riflettono le vibrazioni allo stesso modo. Detto questo, attraverso un convertitore digitale, sarebbe effettivamente possibile carpire informazioni con tale sistema.

I limiti imposti da una tecnica del genere la rendono praticamente inutilizzabile anche perché al giorno d’oggi in ben pochi hanno una lampadina a vista, soprattutto da una finestra. In ogni caso, i ricercatori ci sono riusciti quindi è effettivamente possibile che da qualche parte del mondo qualcuno replichi il tutto.